Podere
Pontepietra
Santa Cecilia e Piramide Etrusca
Santa%20Cecilia.JPGAbitazione%20rupestrePiramide%20Etrusca%20grandeSanta%20Cecilia3Bomarzo-SantaCecilia6.JPGPiramide%20Etrusca2.JPGSanta%20Cecilia5Masso%20scavato
I resti dell'insediamento di Santa Cecilia, frequentato dal paleolitico fino al X secolo d.C., sono sparsi nel bosco e attorno alla chiesa medievale absidata. Qui si trovano numerosi sarcofagi monolitici antropomorfi, molti dei quali ancora intatti. Un grande coperchio in peperino presenta in rilievo, su ciascun lato, una croce greca, elemento che permette di desumere l'utilizzo dei sarcofagi come sepolture cristiane.
L'ara piramidale è stata scoperta solo nel 1991. Ricavata da un enorme macigno, vi fu sapientemente scolpita una scalinata che conduce prima a due altari intermedi affiancati e poi all'altare principale posto in cima. Sono inoltre presenti scalinate più piccole, vari sedili e, sulla parte destra, dei canali che dovevano servire per la raccolta di liquidi versati durante i sacrifici, si notano anche varie nicchie probabilmente destinate ad accogliere quanto necessario ai rituali. La passeggiata prosegue verso la via cava offendo viste mozzafiato della vallata.
(durata del percorso 2 ore, 4 se associato al rio delle Mole)

Pagina precedente
Create a website